La visione termografica di una struttura architettonica nel suo insieme, consente di visualizzare velocemente ed efficacemente eventuali difetti strutturali. In questo modo è possibile mettere in evidenza la qualità e l’adeguata o l’inadeguata esecuzione dei lavori in opere edili.

La termografia applicata all’edilizia consente di evidenziare strutture architettoniche nascoste nella muratura e successivamente tamponate, oppure risalire ad interventi di manutenzione effettuati antecedentemente al rilievo termografico stesso. È quindi possibile riprodurre la cronistoria dell’opera stessa, evitando sprechi di tempo ed azioni invasive per individuare le aree di possibile intervento.

Infiltrazioni d’acqua

Indagini termografiche sono in grado di rilevare punti dove l’acqua può infiltrarsi. La termografia, sfruttando il principio dell’inerzia termica, individua le zone non perfettamente isolate, guaine danneggiate, infiltrazioni d’acqua, garantendo un intervento di ripristino piu’ economico e senza dovere smantellare l’intera parte.

Zone con umidità di risalita

La termografia è in grado d’individuare risalite d’umidità anche nella fase iniziale della loro manifestazione. La termografia riesce ad individuare punti critici dal punto di vista igrometrico, evidenziando la presenza di zone non perfettamente asciutte e risulta indispensabile per documentare i collaudi delle nuove costruzioni, fornendo informazioni sul livello qualitativo generale.

Raniero Pani
Perito Elettrotecnico
+39 328 0562872
raniero.pani@gmail.com

Perizie in collaborazione con:

  • Cocco Perito Industriale Marco Emanuele
  • Cert. PND III liv. TT UNI EN ISO 9712
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi